“Dazn and confused”: l’intrigo dei diritti tv della Serie A 2018-2019


Dazn and confused“: è parafrasando la famosa hit dei Led Zeppelin, che si può sintetizzare la situazione dei diritti tv della nuova della Serie A 2018-2019. Scopriamo pacchetti, prezzi, assegnazioni e segreti delle piattaforme possidenti dei tanto ambiti diritti per la trasmissione delle gare del campionato di calcio.

Pacchetto Sky Serie A 2018-2019

Sky ha perso il monopolio, dopo anni di dominio incontrastato. Per ora per 780 milioni a stagione ha acquisito il pacchetto con 7 partite a giornata: le gare del sabato alle ore 15 e alle 18, della domenica alle 15 (due gare), alle 18 e alle 20.30 e del lunedì alle 20.30. Facendo conti spiccioli, sono solo 266 partite su 380 della Serie A 2018-2019.
Come abbonarsi e vedere le partite su Sky: rispetto al passato, quando diventare abbonato Sky significava posizionare una parabola sul tetto di casa, i nuovi abbonati potranno usufruire del servizio anche sul digitale terrestre o via internet. Quindi basterà una connessione wifi e una Smart tv o un Pc. Attivabile anche la visione in streaming via tablet o telefono cellulare tramite le app Now tv , Sky Go, Sky Go plus e Sky Go Q.
E chi era abituato a vedere con Sky tutto il campionato con quelle belle abbuffate di “Diretta gol“? Che fine faranno le restati 114 partite di A? Sono attulamente in possesso di Dazn, la nuova piattaforma che si sta lanciando anche grazie all’ingaggio della bombastica Diletta Leotta, “scippata” proprio a Sky. Si vocifera di una una trattativa tra le due parti, per  integrare il software di Dazn con il nuovo decoder Sky Q. Se le parti si accordassero si potrebbe vedere tutto il campionato con uno stesso sistema operativo ma l’abbonato dovrebbe dotarsi del nuovo decoder sky Q  (che in base al modello costa anche fino a 199 euro).
L’alternativa per chi ha già Sky e non vuole prendere un oneroso nuovo decoder, sarebbe quella di abbonarsi anche a Dazn, senza però la possibilità di vedere le partite in contemporanea (le gare delle 15 sarebbero trasmesse su due canali e piattaforme differenti, rendendo impossibile vederle insieme su uno stesso schermo).

Pacchetto Dazn Serie A 2018-2019

Chi sono quelli di Dazn e cosa fanno? “DAZN è un servizio di video streaming online live e on demand di eventi sportivi di proprietà di Perform Group. Fondata a Londra l’8 luglio 2015″.  Per la Serie A ha speso 193 milioni per tre gare in esclusiva: anticipo del sabato alle 20.30, domenica alle 12.30 e una delle 15. Dazn è una piattaforma Ott (Over the Top) che offre le partite in streaming su telefonini, tablet, pc, smart tv e console e ha lanciato la sua offerta: 9,99 euro al mese per tre gare di A, tutta la Serie B e la Liga (Premier league e Bundesliga restano a Sky).
Abbonarsi a Dazn appare molto semplice. E’ una piattaforma streaming (sulla scia di Netflix) accessibile via web, tablet, cellulari e app e consente di attivare il servizio su 6 device diversi.

Pacchetto Mediaset premium Serie A 2018-2019

Per gli abbonati di Mediaset Premium è previsto un abbonamento di 19,90 euro al mese già contenente le partite di Dazn. Ma non più attraverso il digitale terrestre (la tv per intenderci). Dovranno quindi iscriversi via web a Dazn e avranno accesso al servizio tramite un codice.

Addio calcio in tv?

Quanta confusione con digitale terrestre, parabole, streaming… Come sarà possibile seguire tutte le partite di serie A? Facciamo chiarezza:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.